Quante volte ci è capitato di passare davanti alla vetrina di un fioraio e decidere di acquistare questi meravigliosi alberelli. Attratte dalla loro bellezza, dalla loro natura fantastica, da quei particolari in miniatura, che trasmettono sensazioni particolari.

Prendersi cura di questi meravigliosi alberelli, non è poi cosi difficile. Come prima cosa, dobbiamo stabilire dove posizionare il nostro Bonsai, deve essere un luogo luminoso, non a contatto diretto con fonti di calore, quali possono essere termosifoni, oppure forni ecc., e soprattutto di lunga durata. Non dobbiamo cambiare posizione al nostro Bonsai, il che è dannoso per la sua salute.

Come luogo luminoso, non esponiamo il nostro alberello, davanti una finestra, visto che il vetro, farebbe da lente e rischierete di bruciarlo. Ricordatevi di annaffiare il vostro Bonsai, visto che le radici, faranno si’ che il vaso contenga poco terreno, non dimenticatevene mai, soprattutto nel periodo estivo. Non dovrete esagerare, e non immergetelo in acqua, il terreno perderebbe molte sostanze nutritive in esso contenute e danneggerete il vostro Bonsai.

L’annaffiatura ad immersione, va invece eseguita, quando siamo in presenza di un terreno argilloso, poco drenante, per cui l’unico modo per garantire al nostro Bonsai acqua, è l’immersione, dato che il terreno non ha le caratteristiche adatte per consentire una buona nutrisione. Ma appena possibile, procedete alla sostituzione del terreno.